Come scegliere la tua affettatrice

come scegliere la tua affettatriceNegli ultimi anni, grazie a modelli sempre più compatti, l’affettatrice è diventata uno strumento presente in quasi tutte le cucine.

Se ti trovi nella situazione di volerne comprare una ma non sai quale scegliere, continua a leggere, perché troverai delle nozioni molto utili.
In questo articolo ti proporremo una serie alternative che si adattano ad una situazione piuttosto che un’altra, quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo!

 

 

 

Le affettatrici pieghevoli: quando scegliere?

Le affettatrici pieghevoli sono dei fantastici strumenti sono tanti punti di vista. Svolgono la stessa funzione di una normale affettatrice, ma tutto è condensato in una struttura davvero compatta che ti permette di riporla in uno spazio davvero piccolo. Sono solitamente realizzate in plastica e il motore ha una potenza di circa 100 watt. Va detto che in termini di prestazioni non ci si può aspettare velocità o fette perfette al millimetro, ma sono davvero molto utili e facilitano lavori per cui dovresti perdere tempo. Un esempio? Affettare le melanzane o il pane sarà un’operazione sicuramente più veloce rispetto al tagliarle manualmente e, in più, avresti fette di egual spessore.

Quando sceglierla?

  • Se non vuoi spendere tanto: infatti queste affettatrici sono solitamente molto economiche.
  • Se hai poco spazio: infatti, come già detto, grazie alla possibilità di richiudere queste affettatrici su se stesse, arrivano ad occupare solo uno spessore di circa 10 cm.

Ti proponiamo alcuni modelli che potrebbero fare proprio al caso tuo:

 

Affettatrici domestiche: Quando sceglierle?

Effettivamente il titolo di questo paragrafo è un po’ fuorviante dato che anche i modelli succitati sono affettatrici domestiche. In questo caso però, ci riferiamo a quei modelli che prendono le sembianze delle affettatrici professionali. Rispetto ai modelli pieghevoli sono quindi più ingombranti, ma grazie al loro piano inclinato (vengono chiamate per questo “affettatrici a gravità”) sono più semplici da utilizzare. Inoltre è possibile trovare caratteristiche tecniche e strutturali superiori ai modelli richiudibili. Puoi infatti optare per affettatrici con motore da 150 watt e scocca in alluminio. In questo caso, aumentano le prestazioni, ma aumenta anche il prezzo.

Quando sceglierla?

  • Se vuoi spendere poco: infatti ci manteniamo ancora nella fascia di prezzo bassa.
  • Se non hai problemi di spazio: queste affettatrici sono più ingombranti dei modelli pieghevoli, quindi devi essere certo che una volta acquistata, l’affettatrice non rubi molto spazio al tuo piano di lavoro.

In questo caso puoi trovare modelli che corrispondono a queste caratteristiche tra le affettatrici della linea Ausonia RGV:

 

 

Le affettatrici semi-professionali: quando sceglierle?

Con le affettatrici semi-professionali si fa un bel balzo in avanti, sia per le prestazioni, sia per i materiali, sia per il prezzo. In questa categoria troviamo modelli realizzati in alluminio pressofuso, talvolta con trattamento anodizzante che facilita la pulizia. I motori sono molto efficienti e possiamo trovarne anche da 200 watt. Anche i prezzi subiscono un’impennata.

Quando sceglierla?

  • Se sei un appassionato: queste affettatrici promettono prestazioni semi professionali, è bene quindi acquistarle quando si pensa di usarle spesso. In questo modo le sue qualità verrebbero sfruttate appieno.
  • Se il tuo budget è alto: come hai già letto, queste affettatrici costano un bel po’.
  • Se non hai problemi di spazio: queste affettatrici, date le caratteristiche, sono ingombranti. Il loro peso si aggira intorno ai 10 Kg, quindi potrebbe risultare difficile riporla ogni volta che si è finito di usarla.

Eccoti le migliori affettatrici semi-professionali che abbiamo recensito:

 

Le affettatrici professionali: quando sceglierle?

In questo caso la risposta è semplicissima: se hai un’attività commerciale. Le affettatrici professionali sono il non plus ultra in termini di prestazioni e materiali. I motori sono quasi sempre a presa diretta o comunque molto efficienti. Grazie alle affettatrici professionali e alla maestria dell’operatore, si possono ottenere fette sottilissime di qualsivoglia salume.

Quando sceglierla?

  • Se hai un’attività commerciale: tenere una di queste affettatrici in casa sarebbe un po’ sprecato, a meno che tu non sia un vero e proprio cultore di salumi e formaggi. Sono affettatrici dalle prestazioni elevate e, quindi, sarebbe un peccato non sfruttarne appieno le caratteristiche.
  • Se il tuo budget non ha limiti: le affettatrici professionali, infatti costano un bel po’.
  • Se non hai problemi di spazio: se ti sei deciso per un’affettatrice professionale da utilizzare anche a casa, valuta bene prima dell’acquisto di avere lo spazio necessario. Queste affettatrici inoltre possono pesare anche 20-30 Kg, quindi necessitano di una installazione fissa.

In questo caso non potevamo proporti una Berkel:

Ed, infine, eccoti le migliori offerte selezionate per te. Approfittane prima che scadano!
Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2018 23:27